Custer Manuela

Nata a Novara, Manuela Custer si diploma al Conservatorio G. Verdi di Torino. La sua brillante carriera inizia con il debutto come Elisabetta regina d’Inghilterra (Enrico) al Teatro Regio di Torino.

Moltissimi i ruoli ricoperti su palcoscenici internazionali tra cui: L’enfant et les sortileges a Lucerna; Così fan tutte a Montecarlo; Les Contes d’Hoffmann (Nicklausse) a Verona, Torino, Genova e Lille; Juditha Triumphans di Vivaldi a Venezia, Salisburgo, Amsterdam e alla Wiener Konzerthaus; Nozze di Figaro (Cherubino) al Teatro Regio di Torino; Orfeo e Bajazet al Festival di Istanbul; Giustino ed Arminio al Konzertgebouw di Amsterdam ed alla Chigiana di Siena; La Zingara al Festival di Martina Franca; Capuleti e Montecchi all’Opera di Roma e al Petruzzelli di Bari; Zelmira per Opera Rara al Festival di Edimburgo; Barbiere di Siviglia al Filarmonico di Verona, al Petruzzelli di Bari, alla Fenice di Venezia; Cenerentola al Teatro Regio di Torino ed a Petruzzelli di Bari; Faust all’Opera di Roma; Falstaff al Filarmonico di Verona, Genova, alla Scala ed a Bilbao; Incoronazione di Poppea a Valladolid e al Teatro de la Maestranza di Siviglia; Orlando finto pazzo di Vivaldi al Théâtre des Champs-Elysèes di Parigi; Pia de’ Tolomei con Opera Rara al Royal Festival Hall di Londra; Il Vero omaggio, La Gazzetta e La gazza ladra al Rossini Opera Festival di Pesaro; Olimpiade alla Fenice di Venezia; Tancredi al Teatro Regio di Torino; Didone alla Fenice di Venezia ed alla Scala; La damoiselle élue di Debussy alla Scala; Madama Butterfly alla Fenice di Venezia, Albert Herring di Britten al Maggio Musicale Fiorentino, Le Rossignol di Stravinsky a Stresa diretta da Gianandrea Noseda, solo per citarne alcuni.

Ha lavorato con importanti direttori d’orchestra quali Scimone, Bonynge, Ceccato, Gardiner, Biondi, Olmi Rousset, Marcon, Curtis, Villaume, Chailly, Noseda, Harding, Viotti, Luisi e, recentemente, Daniel Oren.

Svolge un’intensa attività concertistica anche nel campo del repertorio contemporaneo che l'ha vista impegnata alla Fenice di Venezia, all’Accademia di Santa Cecilia, alla Sala Verdi di Milano e al Teatro Cervantes di Malaga e ancora alla Gewandhaus di Lipsia, allo Stabile di Torino.

Tra gli impegni recenti, è stata Berta nel Barbiere di Siviglia in scena all'Arena di Verona a luglio 2018.  

Fin dalla sua prima edizione collabora annualmente con il Livorno Music festival e dal 2016 è vocal coach presso El Centre de Perfeccionament Plácido Domingo del Palau de les Arts Reina Sofía, a Valencia.