Concerto di Natale

You are here : Home / Concerti / Concerto di Natale

Concerto di Natale

Orchestra Talenti Musicali – Marco Alibrando (direttore) – Sebastian Zagame (violino)

Cattedrale di Santo Stefano

Biella

  • Data : 16-12-2022

    Ore : 20:45

  • Info tel. 015 29040 o Whatsapp 3351923881

  • Ingresso libero e gratuito.

La prenotazione è obbligatoria, fino ad esaurimento posti disponibili.

È possibile prenotare compilando il modulo sottostante, si riceverà conferma dell’avvenuta prenotazione tramite e-mail entro 48h.
Per info: tel. 015 29040 o e-mail: segreteria@accademiaperosi.org


 

 


concerto in abbonamento

Orchestra Talenti Musicali della Fondazione CRT

Marco Alibrando (direttore)

Sebastian Zagame (violino)

OTM

Tra i progetti più rilevanti dell’Orchestra Talenti Musicali della Fondazione CRT curati da Fondazione Accademia Perosi, si ricordano la tournée in Israele, in occasione della visita del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano per le celebrazioni dei 150 anni dell’Unità d’Italia e le esibizioni sotto le bacchette di illustri direttori. Organizzata dall’Accademia, sotto la supervisione dell’Ambasciata d’Italia, la tournée in Israele si è svolta sotto la direzione del maestro Claudio Vandelli ospitando il Trio Tchaikovsky di Mosca.
Riccardo Muti ha invece diretto l’OTM in occasione della cerimonia ufficiale di consegna della sua Laurea Honoris Causa in Storia e Critica delle Culture Musicali dall’Università degli Studi di Torino, mentre il Maestro Riccardo Chailly l’ha guidata durante la consegna del premio Arca d’Oro edizione 2012. Nel 2013 sempre all’Università degli Studi di Torino, si è esibita con Gianandrea Noseda in occasione della consegna del Premio Internazionale Arca d’Oro Italia.
L’Orchestra Talenti Musicali della Fondazione CRT è stata invitata da alcune tra le più importanti istituzioni musicali in Italia (Festival Pontino di Sermoneta, Serate Musicali di Milano, Associazione Chamber Music di Trieste, MiTo…). Nel 2021 è protagonista di Art Night Venezia, eseguendo la prima dello spettacolo "Histoire de ma vie" (dedicato a Igor Stravinskij) nella Chiesa della Pietà "la Chiesa di Vivaldi".

Marco Alibrando

Marco Alibrando (Messina, 1987) debutta a soli 24 anni a Firenze e da quel momento un’intensa attività lo porta a dirigere in prestigiosi Festival quali il Rossini in Wildbad, il Rossini Opera Festival di Pesaro e il Festival di Spoleto. Recentemente è stato assistente di Iván Fischer per Falstaff.
Nel 2020 dirigerà L'Italiana in Algeri per VoceAllopera con la regia di Gianmaria Aliverta, La cambiale di matrimonio al Teatro Massimo di Palermo (Sala Onu) con la regia di Lollo Franco, L’Anfora di Clio - il nuovo Opera Show scritto e diretto da Mario Acampa - alle OGR di Torino e successivamente sarà ancora assistente di Iván Fischer per Falstaff alla Carnegie Hall di New York. Nella stagione 2020/21 dirigerà C’era due volte il Barone Lamberto su libretto di Alberto Mattioli e musica di Alberto Cara - vincitore del concorso CompositoriAllOpera organizzato da VoceAllOpera - nei Teatri di Piacenza, Modena, Reggio Emilia e Novara. A dicembre debutterà con l’Orchestra dell’Accademia del Teatro alla Scala alla Royal Opera House Muscat (Oman) dirigendo Ahmed – The lion of the sea di Alberto Colla.
Come Direttore Principale dell’Orchestra del Teatro Vittorio Emanuele di Messina ha diretto numerosi concerti sinfonici, opere (La Bohéme) e balletti (La Pastorale di Beethoven coreografata da Micha van Hoecke).
Grazie ad una naturale predisposizione per gli autori del primo '900 -  in particolare Bartók, Stravinsky e Ravel - Marco ha diretto Il Castello del Duca Barbablù con l’Orchestra Sinfonica G. Verdi “laVerdi” di Milano per EXPO 2015.
Dal 2011 ad oggi ha diretto inoltre l’Orchestra Sinfonica di Sanremo, l’Orchestra Sinfonica G. Verdi “laVerdi” di Milano, l’Orchestra del Teatro F. Cilea di Reggio Calabria, Delitto e Dovere di Alberto Colla al Festival di Spoleto e al Teatro Coccia di Novara per la regia di P. Gavazzeni e P. Maranghi (trasmessa da Sky Classica HD), Obiettivo Orchestra - su invito di Gianandrea Noseda in collaborazione con la Filarmonica del Teatro Regio di Torino,  Norma al Teatro del Popolo di Castelfiorentino, il dittico Suor Angelica e Billy Budd (Ghedini) presso la Sala Verdi del Conservatorio di Milano, La Cenerentola per VoceAllOpera con la regia di G. Aliverta, Beatrice di Tenda a Tenda, Rossini il buongustaio al Teatro Nazionale dell’Albania di Tirana, la IX Sinfonia di Beethoven al Teatro F.Cilea di Reggio Calabria, La maschera di Erato – l’Opera show scritto e diretto da Mario Acampa - (Fondazione CRT - Accademia Perosi). Il 29 ed il 30 settembre 2019 ha diretto l'Eroica di Beethoven con l'Orchestra dei Talenti Musicali della Fondazione CRT alle OGR di Torino ed al Teatro di Biella. L'1 gennaio 2020 ha fatto ritorno sul podio del TVE di Messina con Giuseppe Andaloro al pianoforte. È ospite regolare dell’Orchestra di Toscana Classica e l’Orchestra da Camera Fiorentina.
Ha studiato direzione d’orchestra con Gianandrea Noseda, Gianluigi Gelmetti, Vittorio Parisi, Lutz Köhler, Antonino Fogliani, Donato Renzetti, Romolo Gessi e Giuseppe Lanzetta. Si è diplomato col massimo dei voti e la lode in Direzione d’orchestra al Conservatorio “G. Verdi” di Milano dove si è anche diplomato in Composizione con D. Lorenzini e G. Possio. Si è inoltre diplomato in Pianoforte presso il Conservatorio della sua città con A. Salpietro. È stato assistente di Giuliano Carella, Domingo Hindoyan e Antonino Fogliani.

Sebastian Zagame

Nato a Roma il 30 novembre del 2000, si diploma a soli 16 anni al Conservatorio di Santa Cecilia con il massimo dei voti e la lode nella classe del M° Gualtiero Tambè. 
Ha seguito le masterclass dei Maestri: Pavel Berman, Shalom Budeer, Sonig Tchakerian, Mariana Sirbu, Manfred Croci, Sergej Grishenko, Boris Belkin all’Accademia Chigiana di Siena. Vincitore del Premio Chroma 2014, della selezione Euyo, del Premio Crescendo di Firenze 2018 e del concorso Riviera degli Etruschi 2018. Ha partecipato al festival “Al Bustan” a Beirut e al Forum Grimaldi di Montecarlo sotto la direzione del Maestro Damiano Giuranna nel ruolo di spalla della World Youth Orchestra. Suona il violino “Delfo” di Gianni Ottaviani.

Programma

L. Perosi

Concerto per violino e orchestra

410_sitootm.jpg