I corsi si svolgono da settembre a luglio.

Il corso accademico ha durata triennale per un totale di 36 lezioni individuali di 75 minuti (12 per ciascun anno accademico). 

Si accede a tali corsi tramite il superamento di un esame di ammissione. È necessario possedere un diploma di maturità italiano (o titolo equipollente se estero) e non aver superato l'età indicata per ciascuno strumento. Le lezioni sono individuali e si svolgono tutte con il docente titolare del corso (non sono previsti assistenti). 

Il 50% delle lezioni (per gli strumentisti ad arco e a fiato) prevede la presenza del pianista collaboratore.

Al termine del percorso di studi triennale in Flauto/Violino/Viola/Violoncello/Pianoforte/Musica da Camera con pianoforte gli studenti devono aver acquisito le conoscenze tecniche e le competenze specifiche per realizzare concretamente la propria idea artistica. L’accesso ai corsi è subordinato al possesso di solide competenze di base, ritenute fondamentali per l’ammissione al percorso di perfezionamento. Il piano didattico prevede lo studio del repertorio più rappresentativo dello strumento - incluso quello d’insieme - e delle relative prassi esecutive, con l’intento di sviluppare la capacità dello studente di interagire all’interno di gruppi musicali diversamente composti. 

Al termine del percorso di studi è previsto un esame con cui si ottiene il diploma accademico di alto perfezionamento musicale.

L'Attestato di Diploma reca una valutazione simile a quella adottata dal sistema universitario e si esprime in centodecimi. Il punteggio massimo ottenibile è pari a 110/110 e Menzione Speciale della Giuria. Ottenendo tale punteggio si accede direttamente ai corsi di Virtuosità.

Il metodo di calcolo adottato rimanda al voto medio ponderato. 

Tra le novità principali a partire dal triennio 2018-2019 si inseriscono: 

  • L’introduzione di un piano di studi che adotta il sistema dei crediti formativi e di un sistema premiante per gli studenti che otterranno riconoscimenti e premi a livello nazionale e internazionale. Verranno inoltre riconosciuti crediti agli studenti che parallelamente frequenteranno corsi universitari o un corso di composizione presso un Conservatorio o Università italiana o estera. 
  • L’introduzione di corsi di materie complementari/affini, come il corso di musica da camera con pianoforte, i laboratori orchestrali o il corso di composizione
  • La costruzione della carriera scolastica consente allo studente di conoscere la propria media.
Programma relativo all’esame di ammissione al corso accademico di:
Flauto
Violino
Viola
Violoncello
Pianoforte
Musica da camera con pianoforte
Piano di studi

Il nuovo piano di studi si presenta così più completo, comprensivo di corsi di natura caratterizzante, affine e integrativa volti a consolidare le competenze tecnico-performative.

La scelta delle materie affini consente allo studente di costruire il percorso didattico assecondando le proprie attitudini. Le materie spaziano dalla didattica, al percorso orchestrale, fino alla musica solistica o da camera.

Il piano di studi si compone di:

corsi di natura metodologica, teorica e storica volti a sviluppare le competenze degli studenti nell’ottica della formazione di una figura professionale completa (da 1 a 3 master classes nell’arco del triennio).
musicologia e storia della musica

 

corsi di natura caratterizzante
musica da camera con pianoforte
musica da camera per archi (trio/quartetto)
esercitazioni orchestrali. Gli studenti possono beneficiare di borse di studio partecipando ad un laboratorio orchestrale all’anno dell’Orchestra da Camera dell’Accademia.

 

corsi di natura affine e integrativa volti a sviluppare le competenze tecnico-performative.
semiotica
composizione
stage con docenti ospiti 
vai alla tabella del piano di studi

 

Attività premianti
  • Concorsi o premi appartenenti alla Federazione Mondiale dei Concorsi di Ginevra, vinti.
  • Concorsi vinti presso Orchestre Statali stabili o riconosciute. 
  • Concorsi e Premi non appartenenti alla Federazione dei Concorsi di Ginevra e/o idoneità e concorsi in orchestra liriche, lirico-sinfoniche stabili. L’Attribuzione del punteggio utilizza la tabella sottostante e viene aggiunto al piano di studi al III anno di frequenza, anche se il concorso viene vinto dallo studente durante il primo o il secondo anno.
Tabella di correlazione dei voti d'esame
   
Concorsi/posizione Voto corrispondente
1° assoluto 31
1° ex aequo 30
2° assoluto 29
2° ex aequo 28
3° assoluto 27
3° ex aequo 26
premio della giuria 25
Assunzione quale professore d'orchestra presso Orchestre Lirico Sinfoniche stabili Italiane o Estere, OSNRai.  30
Idoneità a professore d'Orchestra Lirico Sinfoniche Italiane stabili o Estere, OSNRai. 27
Frequenza universitaria 27
Frequenza a corsi di composizione presso Conservatori o istituzioni riconosciute dal MIUR 27
 
  • Frequenza universitaria  o a corsi di composizione presso conservatori o istituzioni riconosciute.
  • Bonus di 18 punti da sommare alla mia ponderata al termine dell’esame di diploma a discrezione del direttore, per gli studenti che con media ≥ a 29 durante tutto il triennio della materia principale.
  • Bonus di 6 punti per gli studenti per punteggio massimo al voto di diploma (110/110 se si tratta di diploma accademico di primo o secondo livello; 
  • oppure 10/10 se si tratta di un Diploma del vecchio ordinamento) conseguito presso Conservatori o Università italiane o estere.
  • Ai gruppi viene attribuito solo se almeno i 2/3 dei componenti hanno ottenuto punteggio massimo. 
Esami di Diploma Accademico

La votazione si esprime in centodecimi con la sufficienza pari a 66.

  • Punteggio da 66 a 77  (Idoneo)
  • Punteggio da 78 a 88  (Buono)
  • Punteggio da 89 a 99  (Distinto)
  • Punteggio da 100 a 110 (Eccellente)
  • Punteggio superiore ai 110 pt (Eccellente con menzione speciale della giuria).